Hanami (花見) è un termine giapponese che indica l’usanza di “godere della bellezza della fioritura”.
I soggetti principalmente ricercati per fare vivere l’hanami sono i fiori di ciliegio, che in giapponese si chiamano sakura.

Fra tutte le varietà di ciliegi presenti in Giappone, la varietà preferita per godere della fioritura è la Prunus x yedoensis, chiamata anche Somei Yoshino.

Hanami, le origini

La tradizione dell’hanami è molto antica, e a tutt’oggi è molto sentita in Giappone.
Milioni di giapponesi si spostano in zone come l’Hakone, per festeggiare l’avvenuta fioritura.

Sakura e Lambo

Durante l’Hanami, i possessori di supercar, si trovano a Roppongi Hills per immortalare le belve sotto i Sakura illuminati. In foto una bellissima Lamborghini Gallardo a Tokyo.

Esistono anche delle previsioni per la fioritura, del tutto simili a quelle metereologiche, che indicano esattamente quando e quanto durerà la fioritura!
Essendo il Giappone un’arcipelago molto grande, sebbene la fioritura duri pochi giorni, sarà possibile vederla dai primi giorni di Aprile, sull’isola di Honshu, fino a metà maggio sull’isola di Hokkaido.

Festeggiare l’Hanami

Oggi i festeggiamenti consistono, oltre che nell’ammirare la fioritura, nel consumare un sostanzioso picnic, a base di sushi con birra e sakè in abbondanza, sotto gli alberi in fiore.
La notte prende il nome di yozakura (夜桜) ed i sakura vengono illuminati appositamente con delle luci, questa festa è chiamata “la notte del ciliegio”.

Hanami dei fiori di ciliegio

I Fiori di ciliegio, ammirati in Giappone durante l’Hanami